Libri

“Piccoli dèi”

di Gabriele Ottaviani

Cedetti a un’infantile fede nei sogni…

Piccoli dèi, Meng Jin, Codice, traduzione di Monica Capuani. Splendido come sempre fin dalla raffinatissima copertina, un vero e proprio tratto distintivo della casa editrice, il romanzo di Meng Jin conduce il lettore, scortandolo con mano sicura, nelle pieghe di uno degli accadimenti più significativi della storia recente, le proteste di Piazza Tienanmen, le cui vittime si riversano fra l’altro anche nell’ospedale dove una donna, che nemmeno venti anni dopo morirà, sta dando alla luce una bambina, cresciuta in America e ignara del suo paese di origine, che pure rappresenta un nevralgico elemento costitutivo della sua identità: Liya, questo è il suo nome, è determinata a riportare le ceneri della madre in Cina, e questo viaggio si trasformerà ben presto, anche per il tramite dell’incontro con tanti altri personaggi, ognuno con la sua unicità, in un percorso di scoperta e consapevolezza, al di là dei silenzi, delle reticenze, delle contraddizioni… Da non farsi sfuggire.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...