Libri

“L’immigrazione albanese in Istria”

di Gabriele Ottaviani

Nel 1499 è attestata la presenza di un doge…

L’immigrazione albanese in Istria – Secoli XV-XVIII, Besa. Di Matteo Mandalà, filologo pluripremiato pubblicato anche in parte in Albania, laddove fra l’altro è, come pure nella Kosova, dove alle scienze si aggiungono pure le arti, membro onorario dell’Accademia delle Scienze, originario della comunità arbëreshe di Piana degli Albanesi (Hora e Arbëreshëvet), professore ordinario di Lingua e Letteratura albanese presso il Dipartimento Culture e Società dell’Università degli Studi di Palermo, cofondatore e direttore del Laboratorio di Albanologia, disciplina in merito alla quale ha preso parte a diversi convegni, organizzandone persino taluni, responsabile di progetti di ricerca sulle comunità albanesi d’Italia, alle quali ha dedicato numerosi studi di dialettologia, filologia, critica letteraria e storia, autore di diverse monografie, edizioni critiche di opere letterarie e di saggi di critica letteraria albanese, attualmente dedito a ricostruire il processo di costruzione di identità nelle comunità arbëreshe tra il diciottesimo e il ventesimo secolo, che, assetato di conoscenza, bramoso di capire i nessi causali che caratterizzano la natura composita della storia dell’emigrazione dei popoli balcanici, ha condotto negli ultimi decenni una ricerca approfondita negli archivi civili ed ecclesiastici: un lavoro eccellente ed entusiasmante.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...