Libri

“Un diluvio di veleno”

di Gabriele Ottaviani

Mi rivolge un sorriso a labbra strette che impedisce al sapore caldo della bile di risalirmi in gola…

Un diluvio di veleno, Jordan Farmer, Jimenez, traduzione di Gianluca Testani. Figlio deforme di un predicatore statunitense tornato già da un po’ alla casa del padre, Hollis vive isolato, seminascosto, come un peccato che deve restare segreto, nelle colline della West Virginia, in campagna, dove non c’è nulla o quasi, se non il relitto carbonizzato della chiesa dal cui pulpito faceva sentire la sua reboante voce l’ingombrante genitore, guadagnandosi da vivere scrivendo canzoni per una band che inseguendo il successo si è lasciata ben volentieri alle spalle il profilo inconfondibile dei monti Appalachi: nessuno conosce davvero ciò che gli si agita nel petto, finché… Eccezionale.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...