Libri

“Tutto quello che so sull’amore”

di Gabriele Ottaviani

Negli anni in cui anelavo disperatamente a diventare adulta, la patente di Farly è stata il nostro passaporto per la libertà.

Tutto quello che so sull’amore, Dolly Alderton, Rizzoli. Traduzione di Veronica Raimo. Vincitore del National Book Award, e ci mancherebbe altro, visto che è impossibile staccarsene finché non si arriva alla fine, che arriva troppo presto, dannazione, nonostante la mole non sia certo quella di una carta velina pressoché impalpabile e trasparente: perfetto sin dall’azzeccatissima sovraccoperta, la migliore rappresentazione e sintesi possibile della vita piena di cancellature di chi si trova a crescere in quest’epoca senza punti di riferimento, ansioso di ribellione, certo che non farà gli stessi errori dei genitori, che ovviamente compie invece alla prima occasione e con ancora maggior determinazione, distratto troppo a lungo da cose non troppo importanti e alla fine della fiera bramoso d’amore soltanto, il memoir di Dolly Alderton, che siamo un po’ tutti noi, che abbiamo fretta di diventare grandi, abbiamo nostalgia di quelli che non siamo più e paura di chi potremo diventare, è un gran bel luogo da abitare.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...