Libri

“Il silenzio dei giorni”

di Gabriele Ottaviani

Mio padre stava già spifferando il fattaccio a mia madre…

Il silenzio dei giorni. Il diciassette di maggio è la giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, che esistono, eccome, anche se molti, solitamente coloro che fanno della loro crudele pochezza addirittura un vanto, lo negano senza pudore, appellandosi alla libertà di espressione, che non è libertà di insulto né di offendere, e al sacro valore della famiglia tradizionale a cui però sono di solito i primi a non tenere fede, visto che il più delle volte si sposano, si separano, divorziano, si risposano e fanno figli fuori dal matrimonio, che per chi crede è anche, anzi, soprattutto e prima di tutto, un sacramento, mettendo così sullo stesso piano il fatto che certe persone senza colpa né peccato vengano prese di mira con le peggiori e più gratuite violenze solo perché esistono e opinioni che ritengono, falsamente, di non essere più liberi di poter esprimere. Il diciassette di maggio è dunque il giorno giusto, ma vanno benissimo tutti quelli dell’anno, di ogni anno, naturalmente, per leggere il bel romanzo d’esordio, intenso, avvincente, emozionante, elegante, raffinato, completo e compiuto, di Rosa Maria Di Natale, pluripremiata giornalista catanese che dà alle stampe per Ianieri una storia che affonda le sue radici nell’ancestrale Giramonte di mezzo secolo fa circa, dove deflagra improvvisa la rivoluzione di un amore scandaloso e irresistibile, narrata nel giro di una notte, nell’intimità della redazione semi-vuota di un grande quotidiano milanese, da Peppino Giunta, la cui famiglia si vide inesorabilmente coinvolta, al suo caporedattore. E… Da non farsi assolutamente sfuggire.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...