Libri

“A una certa ora di un dato giorno”

di Gabriele Ottaviani

Guardavo l’ultimo piano del palazzo di fronte e la terrazza carica di ciclamini d’inverno e bossi dal tono brillante. Al di là di questa cortina verde, curata dall’amorevole mano di qualcuno che ci sapeva fare e illuminata da lampioni dalla luce morbida, s’intravedeva uno scorcio di villa Borghese. E il cielo. La finestra che offriva questa vista era quella della mia cucina. Per affacciarmi mi arrampicavo su un ripiano in muratura che sbalzava in avanti. Mi piaceva sedermi sul davanzale e godere dello spicchio di natura fra le tante costruzioni che soffocavano la vita urbana. Non sapevo per quanto tempo sarei ancora riuscita a scavalcare con agilità lo sperone di granito, ma per ora ce la facevo. Quello della cucina era l’unico angolo in casa che sentissi mio…

A una certa ora di un dato giorno, Mariantonia Avati, La nave di Teseo. Emma ha un figlio e un marito, Luca, che l’ama riamato. La loro vita è bella, semplice, normale, il loro rapporto tranquillo, sbocciato per caso e fiorito placidamente nel corso degli anni. Ma la quiete apparente della superficie cela in realtà un nucleo di opposte tensioni e complessi turbamenti, angosce, patimenti, insicurezze e retaggi dolorosi del passato: per Emma l’amore è una fortezza da costruire quotidianamente, ma talvolta la fatica può sembrare vana, disperata speranza… Mariantonia Avati, con estrema sensibilità, indaga l’anima dei suoi personaggi e il tessuto delle relazioni che tra di loro vengono a crearsi, restituendo al lettore il vivido affresco di un intenso faccia a faccia con il lato più oscuro delle cose, necessario per prendere davvero in mano il comando della propria esistenza. Da leggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...