Libri

“Io sono il Male”

di Gabriele Ottaviani

Inserii l’antifurto e mi chiusi la porta d’ingresso alle spalle. Me ne andai in fretta e furia, zoppicando vistosamente. Usavo come appoggio la gamba destra, perché l’altra parte era quasi del tutto insensibile, rigida, avviluppata da un calore malsano. Il mio organismo era in tilt, in stato di emergenza, come se i suoi meccanismi interni stessero saltando uno dietro l’altro. Mi sentivo stringere da un reticolo di inestricabili lacci, che non mi lasciavano la minima libertà di movimento. Qualunque cosa fosse, mi stava prendendo anche la faccia. Metà del viso era contratto, inespressivo. Solcato da lacrime che sgorgavano senza controllo. Un’orribile maschera di carne contratta e piangente. Avrei dovuto telefonare in ospedale. Chiedere aiuto. Ma non ragionavo. Volevo solo fuggire a casa. Nascondermi. Salii in macchina. Misi in moto, ma era ovvio che non potevo guidare in quelle condizioni. Non sentivo nemmeno la frizione. Portai con molta attenzione l’auto fuori dal parcheggio aziendale e mi spostai in quello di un supermercato attiguo, aperto fino a tardi. Scesi dall’auto con enorme fatica, suscitando l’ilarità di due bambini travestiti da zombie: dovevano pensare che stessi simulando qualcosa di pauroso e comico, tipo una versione grottesca del famoso balletto di Michael Jackson nel video di Thriller. Chiesi aiuto con una voce roca e sibilante. Loro scapparono via spaventati. Il supermercato era a pochi passi da me, ma sembrava così distante, irraggiungibile. Mi misi a suonare il clacson, sperando che qualcuno venisse a soccorrermi. Mi mancava il fiato. Il cuore sembrava impazzito. Avevo un disperato bisogno d’aria. Mi appoggiai all’auto. Perché nessuno veniva ad aiutarmi? Dove erano finiti tutti? Perché il tempo sembrava essersi fermato? Perché ero così sola?

Io sono il Male, Andrea Cavaletto, Lisa Zanardo, GM Libri. Lisa Zanardo e Andrea Cavaletto, uno dei nomi più importanti nel mondo del fumetto italiano e non solo – si veda specialmente alla voce sceneggiature… -, si uniscono amalgamando con talento sopraffino la loro abilità di scrittura per un romanzo dal ritmo trascinante che racconta la storia di una donna che sta sfuggendo da una relazione che le porta soltanto dolore: è diretta verso la Riviera Ligure, le sembra il posto più adatto dove trovare pace, ma un incidente d’auto la fa imbattere in una donna affascinante. Insieme a lei c’è un medico, suo marito, un uomo dal magnetismo oscuro, inquietante: e quella che doveva essere la strada per la liberazione diventa l’inizio di un vortice di altissima tensione…

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...