Libri

“Gli sciacalli”

di Gabriele Ottaviani

Quella dannata automobile…

Gli sciacalli, Alessandro Carlini, Newton Compton. Di primo acchito a uno sguardo esterno superficiale e distratto potrebbe venire da pensare che si tratti di una mera, ammesso e non concesso che l’attributo sia adeguato, serie di regolamenti di conti: del resto la seconda guerra mondiale è finita da poco e la terra fumiga ancora di orrore e sgomento, le fratture anche all’interno dei nuclei familiari più solidi appaiono difficili a sanarsi, ognuno ha un dolore fortissimo nel cuore, lo sconvolgimento è stato totale, generale, endemico, è penetrato come la nebbia che si leva nelle mattine brumose d’inverno e d’autunno dal grande fiume fin nelle ossa e nel tessuto sociale a tutti i livelli. Il fatto è che tutte le vittime, o perlomeno la maggior parte, sembrano essere personalità piuttosto abbienti, sospettate, quando non dichiaratamente vicine al regime, di un certo collaborazionismo, e a guerra finita sembrerebbe che questa scia di morti invece non abbia la benché minima intenzione di arrestarsi, quindi il sostituto procuratore Aldo Marano, in una Ferrara che ha vissuto anche l’ignominia delle leggi razziali, non può non indagare: e in particolare c’è un elemento che gli toglie letteralmente il sonno. Una Fiat 1100 nera, che pare essere veicolo di perdizione… Quel che sembra però è decisamente più semplice di quanto non sia la realtà raccontata con prosa magistrale in un giallo straordinario, avvincente, mozzafiato.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...