Libri

“Mulieres Salernitanae”

di Gabriele Ottaviani

Al solo pensiero, un raggio di luce penetrò nella densa nuvolaglia che le circondava il cuore.

Mulieres Salernitanae – Storie di donne e di cura, Federica Garofalo, Robin Edizioni. Che la dimensione della cura sia prettamente femminile è in realtà uno stereotipo che ha danneggiato e danneggia l’occupazione delle donne, il loro sviluppo e la possibilità di un’autentica parità di genere, che non solo è ancora lontana, ma in verità pare tragicamente epigona del miraggio della fata Morgana, che più dà l’impressione di essere prossimo più nella realtà è illusorio e niente affatto concreto o tangibile: quel che è certo è che però Salerno, città di rara bellezza, è stata nel medioevo sede di una delle scuole di medicina più importanti del globo. E in questa scuola non sono mancate le allieve: tuttavia ne sappiamo troppo poco. Questo libro fortunatamente, dipanandosi sinuosamente tra il milleottantaquattro, quando Amalfi è la stella più splendente nel firmamento delle repubbliche marinare, e il millequattrocentoventidue, colma la lacuna e mostra al lettore un mondo ignoto e forse inimmaginabile, proponendo sei ritratti magnifici e magnetici.

Standard

2 risposte a "“Mulieres Salernitanae”"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...