Libri

“Poesie scelte”

di Gabriele Ottaviani

Di venerdì morirò anch’io…

Gëzim Hajdari, Poesie scelte – Poezi të zgjedhura – 1990-2020, Besa, edizione bilingue. Postfazione di Andrea Gazzoni. Crolla il regime albanese, e Hajdari, che è perfettamente bilingue, da un lato guarda alla storia, dall’altro al futuro, così come due sono le sponde, vicine ma diverse, di quel braccio di mare che è ondulato tessuto di migrazioni: nel corso di sei lustri il poeta, nato in una famiglia di ex proprietari terrieri i cui beni sono stati confiscati durante la dittatura comunista di Enver Hoxha, esponente politico e giornalista d’opposizione, mai silente dinnanzi ai crimini della vecchia nomenclatura comunista di Hoxha e dei regimi post-comunisti, con vibranti accenti lirici attraversa e scuote la coscienza. Formidabile.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...