Libri

“Adorazione”

di Gabriele Ottaviani

Diana non gli rispose. Giorgio riusciva a sentire la tensione nei muscoli delle sue gambe, e la mano di lei sopra la sua gli sembrò pesantissima.

Adorazione, Alice Urciuolo, 66thand2nd. Roma è solo uno sfondo lontano e dai contorni resi gelatinosi dall’afa, anche se in realtà non è che a un tiro di schioppo, lungo quella ferita lunga, dritta e infida, un tempo costeggiata di eucalipti, necessari per succhiar via l’eccesso d’acqua malarica di quelle pianure perigliose, che chiamano strada, la statale Pontina che, ad allontanarsi dal mare, d’estate, di giorno è certo meno trafficata che non nella direzione ostinata e contraria. Le architetture metafisiche delle città di fondazione, quasi come in una locandina di Fortunato Depero, si stagliano contro il cielo, l’acqua e le dune, mentre un gruppuscolo di ragazzi, ognuno a suo modo, cerca di ricostruire la vita sconvolta dalla morte dell’amica amata, da alcuni, inconfessatamente, anche più che come un’amica, ammazzata dal fidanzato: è un Bildungsroman collettivo ed emotivo quello che, in stato di grazia, Alice Urciuolo propone a tutti i lettori. Monumentale.

Standard

Una risposta a "“Adorazione”"

  1. Pingback: La magnifica dozzina: i finalisti del Premio Strega 2021 | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...