Libri

“Sata”

di Gabriele Ottaviani

Sta guardando una mappa, cosa credi che voglia fare?

Sata, Alan Booth, Vallardi. Traduzione di Nicola Ferloni. Camminare è un modo per stare bene, per conoscere e conoscersi, per scoprire, riscoprire e riscoprirsi, trovare e ritrovarsi: e certamente in un luogo dalle infinite suggestioni come il Giappone non mancano le vie per il benessere fisico e psichico, concreto e spirituale. Questo è il racconto di un lungo, intenso, avvincente, profondo viaggio, in primo luogo dentro di sé, compiuto da un uomo, con i suoi tempi, i suoi mezzi, il suo bagaglio, di suppellettili ed emozioni: lirico e da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...