Libri

“Più colorata del giorno è la notte”

di Gabriele Ottaviani

A Émile Bernard

4 agosto 1888

Mio caro amico Bernard, […]

Non penso che la questione dei Fiamminghi, di cui ci stiamo occupando in questi giorni, sia priva di interesse. È sempre bene consultarli quando si tratta di virilità, di originalità, di naturalismo di qualsiasi genere. […] Ecco, noi li vediamo dipingere le cose così come sono, apparentemente senza ragionare, come Courbet le sue belle donne nude. Fanno ritratti, paesaggi, nature morte. Possiamo essere più stupidi di così e fare follie più grandi. Se non sappiamo cosa fare, mio caro compagno Bernard, allora facciamo come loro, se non altro per non permettere alla nostra forza cerebrale ormai fiacca di evaporare in sterili meditazioni metafisiche che non possono mettere in bottiglia il caos, che è caotico per il semplice fatto che nessun recipiente lo può contenere. Noi possiamo […] dipingere un atomo di caos. Un cavallo, un ritratto, tua nonna, le mele, un paesaggio. Perché dici che a Degas non gli tira? Degas vive come un grigio burocrate e non gli piacciono le donne; sa che se le amasse e se se le facesse a dovere, impazzirebbe, diventerebbe incapace di dipingere. La pittura di Degas è virile e impersonale proprio perché lui ha accettato di essere soltanto un grigio burocrate che disdegna di fare baldoria. Osserva animali umani più forti di lui che, quando ce l’hanno in tiro, scopano, e li dipinge bene proprio perché non ha più la pretesa di eccitarsi. Ah, Rubens! Eccolo qui, lui! Era un bell’uomo e un gran scopatore, come Courbet. La loro salute gli consentiva di bere, mangiare, scopare… Quanto a te, mio povero vecchio amico Bernard, te l’ho già detto questa primavera: mangia bene, fa’ le tue belle esercitazioni militari, non scopare troppo forte: se non scopi troppo forte, farai una pittura con le palle. Ah! Balzac, questo artista immenso e potente, ci aveva già avvertiti che una relativa castità rinvigorisce gli artisti moderni. […] Perché sforzarci di spremere tutte le nostre linfe creatrici per soddisfare gli organi genitali delle puttane, quando già ci riescono appieno papponi e clienti pasciuti. La puttana ha la mia simpatia più che la mia compassione. Esiliata, scarto della società al pari di noi artisti: è di certo nostra amica e nostra sorella. E trova in questa condizione di rifiuto – come anche noi – un’indipendenza che, dopotutto, ha i suoi vantaggi. Quindi non cadiamo nell’errore di credere che attraverso la riabilitazione sociale, quantomeno ora poco praticabile e per lei fatale, le stiamo facendo un bene. […] Se il cuore te lo comanda, scrivimi presto […]. Una stretta di mano.

Sempre tuo,

Vincent

P.S. Cézanne per l’appunto è un marito borghese e rispettabile, come i vecchi Fiamminghi; se nella sua opera dimostra di avere le palle è perché non è troppo infiacchito dai bagordi.

Più colorata del giorno è la notte – Lettere di malinconica letizia, Vincent Van Gogh, L’Orma, a cura di Luca Iacovone. L’abusata locuzione che riunisce il genio alla sregolatezza sembra essere stata creata per Van Gogh, che spesso, anzi, spessissimo il male di vivere ha incontrato, e questa tormentosa matassa di emozioni è sovente alla base del viluppo di sensazioni da cui poi, con ogni probabilità anche per dare voce all’inesausta richiesta di un senso, è scaturita la sua arte: tutto questo risulta evidente anche nello squarcio di realtà che si apre con la lettura delle sue lettere, missive di alto pregio, emozionanti, vibranti e potenti come un romanzo, una confessione, un testamento. Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...