Libri

“Il viaggio di Halla”

di Gabriele Ottaviani

Halla conosceva la strada per le scuderie dei cavalli da corsa accanto all’ippodromo. Aveva parlato con ogni cavallo che aveva un’espressione intelligente mentre era in città, anche nei giorni in cui gli uomini erano usciti e l’avevano lasciata a casa, aveva parlato con i nibbi che scendevano sul tetto ed erano più avveduti degli uccelli della foresta, ma avevano un odore più cattivo. Comunque, quelli che sapevano muoversi meglio a Miklagard erano i ratti. Si godevano la città più della maggior parte degli uomini e delle donne che vi abitavano e conoscevano tutti i suoi piccoli percorsi, su ogni livello, dai canali di scolo ai tetti. Ma soprattutto, conoscevano le strade per tutte le scuderie e sapevano come arrivare al granoturco. Halla non aveva mai tirato sassi ai ratti. Loro non erano peggiori degli altri. Lo disse agli uomini, che videro in questo un segno di Dio per il quale ogni vita è sacra. Ma loro tiravano sassi lo stesso. I ratti non entravano mai nella stanza quando c’erano gli uomini, a meno che non stessero dormendo. Ma conoscevano Halla. Sapevano che Halla era amichevole con i ratti. Quando lei gli chiedeva una strada, loro gliela dicevano o gliela mostravano. Perché no?

Il viaggio di Halla, Naomi Mitchison, Fazi, traduzione di Donatella Rizzati. Grande amica nonché prima lettrice di Tolkien, Naomi Mitchison, scrittrice, poetessa e saggista britannica vissuta per più di cent’anni a cavallo di due secoli, e solo per poco non ha visto il duemila, arriva finalmente in Italia con un classico, assai affascinante da ogni punto di vista, curato e originale, ricco di livelli di lettura e chiavi d’interpretazione, del fantasy, la vicenda, mitica e mitologica, di Halla, figlia di un re che decide di abbandonarla nei dove viene accudita dagli orsi e poi cresciuta dai draghi, sempre più, tuttavia, minacciati dai crudeli esseri umani. Pertanto Odino, padre d’ogni cosa, la pone dinnanzi a una scelta… Da leggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...