Libri

“Disegnavo pappagalli verdi alla fermata del metrò”

di Gabriele Ottaviani

Nel telaio della porta si materializza Sara…

Disegnavo pappagalli verdi alla fermata del metrò – La storia di Ahmed Malis, N. Bortolotti, Giunti. Fanno ormai parte del paesaggio urbano da molto tempo, prima erano di tutti i colori, poi, a furia di unirsi, le tinte si sono mescolate e hanno dato origine a un bel verde brillante: ci fanno compagnia col loro canto, ma sono anche il simbolo di una storia bella e vera, questa, una vicenda di riscatto sociale, l’epopea di un ragazzo che ha cominciato a disegnare i suoi pappagalli sui muri ed è riuscito, figlio di migranti egiziani che certo non potevano mantenere agli studi per la precaria professione d’artista, a pubblicarli sul Corriere.it, oltre che nelle pagine di questo volume, e a realizzare – del resto nil difficile volenti… – il sogno per cui ha lottato: da non perdere per nessuna ragione.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...