Libri

“Signorina Julie”

di Gabriele Ottaviani

E io che me ne sto qui con lei a discutere di sogni…

Signorina Julie – Una tragedia naturalistica, J. August Strindberg, Besa, traduzione di Enzo Verrengia. Destinatario di uno dei celebri biglietti della follia di Nietzsche, narratore, poeta, drammaturgo, contraltare svedese del norvegese Ibsen, artista poliedrico con interessi nell’ambito finanche della teosofia, della chimica, dell’alchimia, della pittura e della fotografia, Strindberg, morto sessantatreenne oltre un secolo fa, nel millenovecentododici, ha immortalato la crisi della società e le nuove istanze che cominciavano a prendere piede tra i mefitici prodromi della decadenza ipocrita e deflagrante che avrebbe condotto alla grande guerra, sottolineando la cesura insanabile fra l’umana interiorità e le convenzioni dell’ambiente circostante: questo è il suo capolavoro, un classico pertanto sempre più che moderno.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...