Libri

“Da solo nelle terre selvagge”

di Gabriele Ottaviani

Quanto vorrei che Jake potesse essere qui…

Da solo nelle terre selvagge, Richard Proenneke, Sam Keith, Piano B. Traduzione di Carlo Branchini. Prefazione di Nick Offerman. Naturalista, ambientalista, fotografo e scrittore, autodidatta originario dell’Iowa scomparso a ottantasette anni ancora da compiere nel duemilatré che a partire dall’età di cinquantatré anni ha vissuto per più di sei lustri da solo nelle terre selvagge, incontaminate, magnetiche e magnifiche dell’Alaska, nel Lake Clark National Park, in una capanna di tronchi costruita con le proprie mani, Richard Proenneke è l’assoluto protagonista di questo viaggio nella natura e nell’animo dell’essere umano, che si sente padrone dello scibile e dell’universo ma in realtà non è che un granello di polvere di fronte all’immenso, un resoconto assai dettagliato, interessante, istruttivo, appassionante e avvincente, connotato da una messe preziosissima di documenti, istantanee e video che sono anche il sostrato di un celebre documentario: meraviglioso.   

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...