Libri

“Il gioco della devozione”

81O1rPW4-XL._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

Non stava molto bene l’ultima volta che l’abbiamo visto…

Il gioco della devozione, S. R. Masters, Garzanti. Traduzione di Doriana Comerlati. Adeline, Rupesh, Steve, Jen e Will sono seduti intorno al falò mentre le onde del mare sciabordano in lontananza cullando soavi i loro pensieri e fanno un gioco che si chiama Devozione e che non è altro che una promessa d’amicizia eterna, come se ne fanno tanti quando, giovanissimi, si vive di assoluti. Uno di loro d’un tratto chiede agli altri: se diventassi un serial killer, voi restereste miei amici? La domanda gela gli astanti: ma no, non è vero, non è possibile, che sciocchi, come abbiamo fatto a non capire, è il solito, scherza sempre. La perplessità dunque dura un attimo, ma poi… Semplicemente formidabile.

Standard