Libri

“Omicidio al roadhouse”

Perrone_Americana Ross 15x21_OKMCdefdef++di Gabriele Ottaviani

«Siediti sulle sue gambe» mi disse. Ubbidii…

James Ross, Omicidio al roadhouse, Giulio Perrone editore. Traduzione di Seba Pezzani. Non ha soldi. Non ha progetti. Non ha ambizioni, non può permettersele. Non ha speranze, sono un lusso eccessivo. Non ha futuro. Si chiama Jack. Fa il contadino. Vive in North Carolina, ma molti decenni prima degli adolescenti di One Tree Hill che hanno fatto appassionare alle loro vicende il mondo del piccolo schermo. Siamo durante la Grande Depressione, tempo di patimento, dolore, miseria, frustrazione e morte. Sembrano patirne lo scotto persino le galline, che non danno a Jack nemmeno il conforto di qualche uovo. Strozzato dalle ipoteche e dalle banche, privato da un parassita del suo raccolto di cotone, non ha altro modo di ammazzare il tempo e un po’ anche il dolore sordo che gli strozza il cuore che bevendo. Ma… Capolavoro è parola abusata, però del tutto adeguata alla prosa di James Ross, che dipinge vividamente una commedia umana epica e solenne.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...