Libri

“Pazzi musei”

unnamed (3)di Gabriele Ottaviani

A Castellaneta si può ammirare il museo Rodolfo Valentino, dedicato al grande divo e latin lover noto in tutto il mondo. L’indimenticato seduttore viene raccontato attraverso i pannelli che fanno riflettere e conoscere la sua vita. Una parte del museo tratta del “Mito” basandosi sui film da lui interpretati. È esposto anche il letto di Rodolfo Valentino da ragazzino e quando tornò a Castellaneta nel 1923, concesso dalla famiglia Maldarizzi alla Fondazione Rodolfo Valentino. In più numerose locandine cinematografiche dei film interpretati da Rodolfo Valentino, oltre alla ricostruzione del set cinematografico del film “Il Figlio dello Sceicco” con parte della tenda utilizzata nel film…

Pazzi musei – Guida alle collezioni più originali d’Italia, Il cercatore di perle, All Around. Se proverbialmente si dice che uccida il gatto, è altrettanto vero che la curiosità in realtà è uno sprone straordinario a conoscere e migliorarsi. L’omologazione, infatti, l’annullamento della diversità, è invero causa di stagnazione, non di progresso: così come fondamentali sono la memoria e le testimonianze, per capire da dove si venga e in che direzione si stia andando, è evidente che le collezioni conservate nei musei, patrimonio per tutti, siano una grandiosa opportunità. E più sono originali, naturalmente, più squarciano un velo, aprono mondi, arricchiscono e donano pienezza. Quest’escursione in lungo e in largo attraverso i luoghi più stravaganti d’Italia, da nord a sud, è una guida, agile, curatissima, divertente, utile per programmare qualche gita all’insegna della scoperta.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...