Libri

“Il nome della madre”

camurridi Gabriele Ottaviani

Pietro non si muove, e lei lo chiama ancora, non ha paura, non ha la tentazione di scappare, ha, dentro di sé, la curiosità di sentire cosa voglia quella donna, è sicuro che gli racconterà di sua madre, che sarà capace di imitarne la voce, che sarà capace di trasformarsi in lei, nel sorriso di quella fotografia, che sarà capace di trasformarlo in un bambino piccolo, che lo terrà in spalla e lo coccolerà. La guarda e non dice niente, la guarda e poi si volta, verso casa di Miriam che lo sta aspettando.

Il nome della madre, Roberto Camurri, NN. A misura d’uomo è un capolavoro, ma si sa che, se il secondo album è sempre il più difficile nella carriera di un artista, per il secondo libro forse è ancora peggio. Camurri, marito, padre, parmense nativo di Fabbrico, classe millenovecentottantadue, di undici giorni più giovane dell’urlo di Tardelli, però non ha di questi problemi: non c’era bisogno della conferma del suo gran talento, ma è arrivata ed è una splendida notizia. È tutto da godere questo intimo, delicato, profondo, poetico e maestoso romanzo, che racconta la storia di Ettore, che proprio a Fabbrico, meno di settemila abitanti in quel della provincia di Reggio nell’Emilia, nel cuore della pianura padana, vive solo con suo figlio Pietro, che alla madre somiglia in un modo tale che ferisce lo sguardo, da quando la moglie se n’è andata senza una spiegazione. E sarà proprio Pietro, anni dopo, a tessere nuovamente i fili di una storia che passa anche attraverso una madre di cui non resta nemmeno un ricordo: ma… Incantevole.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...