Libri

“Il giallo della villa abbandonata”

Screenshot_20200521-130236di Gabriele Ottaviani

Gomena mi accolse in una saletta riservata della libreria. Elegante e profumato, con il suo pizzetto perfettamente rifinito, l’abito grigio di sartoria, le scarpe lucide e un orologio enorme – e di gran lusso – al polso, rendeva ancora più evidente le differenze di stile, di personalità e di visione della vita tra noi due. Dietro alla sua scrivania moderna si atteggiava a fine intellettuale, trasudando spocchia da ogni poro, felice di poter dispensare a un povero cristo come il sottoscritto le perle della sua conoscenza infinita. Io, nonostante tutto, annuivo con aria ossequiosa, al solo scopo di ottenere quelle informazioni che speravo mi potessero servire.

Il giallo della villa abbandonata, Riccardo Landini, Newton Compton. Romagnolo d’origine ma nato in Emilia, appassionato di letteratura e, con ogni evidenza, data la precisione descrittiva della sua prosa, che fa letteralmente vivere le avventure che narra, è credibile in ogni tipologia di rappresentazione e non conosce tempi morti, anche di cinema, Riccardo Landini si conferma voce sempre più brillante del mondo del giallo italiano: qui narra con estrema perizia la storia di un restauratore, Astore Rossi, incaricato dall’erede di una nobildonna recentemente venuta a mancare di valutare, nella speranza che il suo giudizio si riveli per la discendente positivo in termini economici, alcuni mobili antichi presenti in una villa vecchia e male in arnese. Pare però che si tratti di paccottiglia: tranne che per un quadro, e… Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...