Libri

“Io ho un problema perché loro hanno un problema”

Screenshot_20200519-153625di Gabriele Ottaviani

Può accadere infatti che il rapporto coniugale perda la propria vitalità, oppure il patto coniugale può giungere alla fine anche a fronte di un evento sconcertante – ad esempio la nascita di un figlio o la scoperta di una grave malattia – in conseguenza del quale un membro della coppia si manifesta all’altro sotto una luce completamente sconosciuta.

Silvia Procaccini, Io ho un problema perché loro hanno un problema – Esperienze di figli con genitori separati, Infilaindiana. Certo, sarebbe meglio non avvenisse: a chi è che non piace l’idea di un amore eterno più forte di tutto? Spesso però non è così, succede, e non ha senso parlare in modo manicheo di colpe: fatto sta che però per un numero pressoché infinito di motivi ci si lascia, certo non a cuor leggero (del resto, nemmeno decidere di iniziare una storia è di norma cosa che si fa senza ragionare), si soffre e si fa soffrire. E di sicuro quando sono stati messi al mondo dei figli sovente è ancora più triste, soprattutto per loro, che subiscono lo stravolgimento del proprio mondo. Il volume, scritto con saggezza e competenza, è un utile vademecum, per cercare di affrontare al meglio queste problematiche.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...