Libri

“Sag Harbor”

71fO2pFQD+L._AC_UL320_ML3_di Gabriele Ottaviani

Era così strano andare a casa a piedi lungo le strade buie…

Sag Harbor, Colson Whitehead, Mondadori, traduzione di Maria Carla Dallavalle. A meno che, certo, non si muoia, poi per fortuna passa, e ha ragione Aldo Busi nel suo più celebre incipit: Che resta di tutto il dolore che abbiamo creduto di soffrire da giovani? Niente, neppure una reminiscenza. Il peggio, una volta sperimentato, si riduce col tempo a un risolino di stupore, di essercela tanto presa per così poco, e anch’io ho creduto fatale quando si è poi rivelato letale solo per la noia che mi viene a pensarci. A pezzi o interi, non si continua a vivere ugualmente scissi? E le angosce di un tempo ci appaiono come mondi talmente lontani da noi, oggi, che ci sembra inverosimile aver potuto abitarli in passato. L’adolescenza è un vero disastro, ma è il nostro disastro, ognuno ha il suo, e serve a formare la nostra identità, stritolati fra essere, dover essere, voler essere e poter essere, sogni, speranze, delusioni e aspettative: ciò che non uccide, d’altro canto, rafforza. È l’estate del millenovecentoottantacinque e Benji, quindici anni, nero, timido, di Manhattan, appassionato di horror e punk, inizia finalmente il suo percorso di scoperta del mondo, quel gomitolo di pressioni che non smettono di esercitare il loro peso frustrante nemmeno in vacanza: conosce dei coetanei, e parte alla ricerca di nuove avventure, e soprattutto di sé, in quel di Sag Harbor, località balneare in cui è con la famiglia. E… Lirico, emozionante, profondissimo: una delizia che fa bene all’anima scritta in modo sublime da un narratore di impareggiabile maestria e delicatissima sensibilità.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...