Libri

“La casa degli angeli spezzati”

71-j7gnCsWL._AC_UY218_ML3_di Gabriele Ottaviani

Tutto quello che Angel doveva fare era attendere. Poteva sopravvivere a tutto. Sopravvivere alle botte di Chentebent. Sopravvivere ai grugniti durante le visite notturne dello zio.

La casa degli angeli spezzati, Luis Alberto Urrea, Einaudi. Traduzione di Marco Rossari. Straziante e sublime assieme, scritto in stato di grazia, commovente sino alle lacrime sin dal titolo che riecheggia, mutando quel che dev’essere cambiato, gli abbracci spezzati almodovariani, questo romanzo, che si legge d’un fiato e arriva dritto al cuore, e che si inserisce alla perfezione nel solco di una tradizione che ha radici latinoamericane (l’autore, statunitense, ha origini messicane, e la prosa, a quelle latitudini, non manca mai di saper trovare fulgide scintille di delicatezza anche nell’abiezione più disperata), racconta una maiuscola e potente saga familiare, dove morte e vita, come acqua d’un fiume, come sangue nelle vene, scorrono insieme. Magistrale, monumentale, irresistibile.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...