Teatro

“Così per caso”

77358055_2700993133301576_3987040655095365632_ndi Gabriele Ottaviani

È il millenovecentoquarantaquattro quando nonostante siano cattolici a Trieste solo per le origini semite del loro cognome e per la spiata di qualche collaborazionista Marta Ascoli e il padre vengono presi e internati, prima nella Risiera di San Sabba e poi nei lager oltreconfine. Anche la madre viene catturata, ma il cognome diverso la salva, è subito rilasciata, non cessa di combattere per la liberazione dei suoi cari, ma invano. Il padre morirà, Marta tornerà a casa, nonostante abbia sperato più volte, in quei giorni terribili in cui le era stata tolta l’identità, sostituita con un numero marchiato a fuoco sulla pelle, che le sue sofferenze finissero. Tornerà, e racconterà, in un libro di rara asciuttezza, una cronaca semplice, cruda, deflagrante, da cui è stato tratto Così per caso, spettacolo ancora oggi in scena al Teatro Portaportese. Regia di Angelita Puliafito, nel cast, che dà vita a una prova sensibile e ricca di pathos, Valeria Mafera, Gloria Luce Chinellato, Alessandra Vagnoli, Manfredi Gelmetti e Cristiano D’Alterio. Da vedere, per non dimenticare, e per tenere sempre a mente che dal male, dalla sua feroce banalità, nessuno può sentirsi al riparo o al sicuro, non si deve pensare che certe cose possano accadere solo a qualcun altro.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...