Libri

“A ciascuno il suo lago”

unnamed (3).jpgdi Gabriele Ottaviani

Rientro verso il pomeriggio. La casa è vuota. Entro nella camera di mio figlio. Mi attende una sorpresa. Ora tutta la stanza è piena di ragnatele formate da ogni sorta di frasi sparse che partivano dagli angoli della stanza! Inciampo in un pensiero minuscolo, e poi mi addentro tra i pezzetti narrativi sparpagliati e riesco in qualche modo ad arrivare ai libri. Non c’è niente dentro. Solo pagine bianche. Tutto intorno un’alluvione di sintassi. Sento che qualcuno sta entrando in casa. Mio figlio mi guarda severamente. Guarda le frasi sparse e si altera. Stringe tra le mani la testa e dice che ora tutto è perduto. Pensa che sia colpa mia se i testi si sono mescolati. Lo rassicuro dicendogli che tutto tornerà a posto. Sbatte la porta. Gli vado dietro ma invano, è già fuori. Metà frase si trascina sul mio vestito: “Siamo in quattro, quanti sono i lati del mondo”. Sono passate cinque ore e la stanza è pulita. A memoria e in base al senso, ho rimesso le frasi al loro posto nei libri. Mi siedo per scrivere il mio diario. Mi domando: se e in che misura ho mischiato erroneamente le frasi, mio figlio imparerà lo stesso? Quel pensiero improvviso mi spaventa e mi fa sorridere. È comunque strano.

A ciascuno il suo lago – Racconti d’acqua, Nenad Joldeski, Mimesis. Traduzione di Davide Fanciullo. Vincitore dell’edizione del duemilasedici dello European Prize for Literature, Joldeski ha una prosa finissima e cristallina: questa elegante e interessantissima raccolta di racconti ritrae con dovizia di dettagli, componendo un policromo e prezioso mosaico, l’identità di un paese dalla storia millenaria e mutevole e dal paesaggio umano e ambientale simbolico e vario che è specchio, eco e riverbero delle emozioni della sua gente. Da non perdere per nessuna ragione.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...