Libri

“Dite la vostra, Mr. Darcy”

download.jpgdi Gabriele Ottaviani

La narrazione austeniana del suddetto modo condiviso di concepire, valutare e immaginare la vita di ogni giorno presuppone la necessità di un collante tra pubblico e privato, tra il Sé e l’Altro. Una sorta di diaframma che, ante litteram, ricorda il concetto di habitus espresso dal sociologo francese Pierre Bourdieu e che qui vale la pena richiamare. In Bourdieu, l’habitus è un costrutto di mediazione che ci aiuta a rifiutare l’inconciliabilità della dicotomia fra individuale e sociale, mostrandoci “l’internalizzazione dell’esternalità e l’esternalizzazione dell’internalità”.

Dite la vostra, Mr. Darcy – Pubblico e privato in Jane Austen, Adalgisa Marrocco, Rogas. Blogger, scrittrice, lettrice evidentemente colta, assidua e appassionata, critica competente, preparata e dotata di spiccata capacità divulgativa e notevole chiarezza, Adalgisa Marrocco, anglista giovane ed esperta, focalizza in questo testo la sua attenzione su un particolare filone di approfondimento e indagine nei testi di Jane Austen, ormai divenuti classici e pertanto come tali volumi che, in ossequio all’abusata definizione attribuita a Italo Calvino, non cessano mai di dire quel che hanno da dire: la dialettica fra la dimensione privata e quella pubblica, che, per quanto possa sembrare impossibile, è tema di stringente e sempiterna attualità, in quanto, anche se ci illudiamo del contrario, sovente in realtà l’opinione degli altri, con i quali non possiamo naturalmente non convivere, condiziona con veemenza la nostra libertà. Un’esegesi raffinatissima, da leggere e rileggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...