Libri

“Lupa bianca lupo nero”

Screenshot_20190926-172742.pngdi Gabriele Ottaviani

Mi dispiace, mio figlio è scappato…

Lupa bianca lupo nero, Marie-Aude Murail, Giunti, traduzione di Federica Angelini. Sauver Sant-Yves ha quarant’anni. È nero. Vive a Orléans. Non con una pulzella, ma con suo figlio. Che ha otto anni. Si chiama Lazare. È mulatto. È orfano di mamma praticamente da sempre. Sauver ha origini antillesi. È uno psicologo. Riceve in casa. Le vicende dei pazienti si intrecciano dunque a quelle della piccola amorosissima famiglia. Che però nasconde un segreto… Emozionante, travolgente, formidabile, fragile e intenso come le relazioni umane. Maestoso.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...