Cinema

“Raccolto amaro”

bozza-raccolto-amaro-2.jpgdi Gabriele Ottaviani

È ancora oggetto di discussione da parte degli storici la terribile e misconosciuta carestia che falcidiò i contadini ucraini, considerati da Stalin, cui viene attribuita la paternità di un vero e proprio sistematico programma di eliminazione di costoro, che venivano considerati assoluti nemici dello stato, attraverso l’ignominia della morte per indotta inedia, tra il millenovecentoventinove e il millenovecentotrentatré: Raccolto amaro, presentato a Roma proprio in occasione dell’evento culturale Holodomor 1932-1933. L’eccidio degli ucraini per fame. La storia dimenticata del Novecento, in sala per PFA a partire da oggi, è un film intenso, ben scritto, ben diretto, ben recitato, ben fatto, importante dal punto di vista storico, etico, culturale, sociale, morale, politico. Di George Mendeluk, con gli splendidi Max Irons (La diva Julia, Dorian Gray, The Wife – Vivere nell’ombra, Cappuccetto rosso sangue, The host, Posh, Woman in gold, Mistero a Crooked House, Terminal) e Samantha Barks (Les Misérables), nonché Barry Pepper (La 25° ora, Le tre sepolture), Terence Stamp (Operazione Valchiria, Yes Man, Priscilla – La regina del deserto), Tamer Hassan e molti altri, narra una vicenda d’arte, amore e morte.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...