Libri

“Évelyne”

Scardigli, Evelyne 300di Gabriele Ottaviani

All’ora di pranzo Marchini ha finito di guardare le fotografie fatte da de Majo sull’Allea e sta pensando di concedersi un piatto di minestrone con la trippa alla trattoria del Mazza, quando arrivano i genitori del povero Paride Mastrostefano. vedere quei due vecchietti trascinarsi per i corridoi della prefettura fa stringere il cuore: hanno lo sguardo disperato di chi ha perso tutto e per di più deve districarsi per uffici sconosciuti e tra persone non proprio gentili. Il padre del poveretto è alto e un po’ curvo; la madre, piccola e minuta, si guarda in giro con gli occhi della lepre davanti al fucile del cacciatore. Marchini li porta nel suo ufficio dove, da perfetto idiota, ha lasciato le fotografie del morto sparpagliate sulla scrivania. Appena le vede il padre trasale e la moglie lancia un grido strozzato. «Mi scusi signora, mi scusi» ripete Marchini mentre fa sparire i cartoncini sotto un fascicolo. «vi abbiamo convocati in questa triste occorrenza perché dobbiamo essere sicuri che non ci sia nessun responsabile per la… ehm… dipartita di vostro figlio». A queste parole la madre scoppia in un pianto dirotto, schiacciando in un pugno un fazzolettino e tenendo la mano davanti alla bocca. Il padre comincia a parlare lentamente, con tono rassegnato: non vedono il figlio da mesi. Scriveva di avere tantissimo da lavorare e siccome godeva della fiducia dei superiori, gli davano sempre nuovi compiti… Lo interrompe una figura allampanata che evidentemente origliava dietro la porta…

Évelyne – Il mistero della donna francese, Marco Scardigli, Interlinea. Appassionato – dunque sa ricostruire ambienti e situazioni in modo magnifico – di storia, soprattutto militare, di narrativa, di gialli (e questa è la seconda avventura che vede per protagonista il commissario Marchini, il suo amico, il maggiore Stoffel, e la donna amata da ambedue, la bellissima Tina), di cultura gastronomica (del resto è di Novara, la patria dell’oca, per l’appunto, alla novarese, una delle pietanze più straordinarie che esistano sulla faccia della terra) e molto altro ancora, Scardigli sa scrivere e sa raccontare, e questa vicenda che prende le mosse dall’arrivo in città, al tempo della Belle Époque, di una donna dal fascino enigmatico e forse fatale travolge, coinvolge, convince e conquista.

Standard

Una risposta a "“Évelyne”"

  1. Pingback: Bancarella 2019 | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...