Libri

“Darkness”

81-hG8TgYjL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

E dunque (Owen prese la parola al posto dell’amico) Cole Bannon era rincasato proprio mentre Brian se ne stava nascosto dietro a un albero, nella speranza di veder passare prima o poi la bicicletta di Emily Summer. Come tutte le altre volte, non avrebbe avuto il coraggio di saltar fuori e parlarle, ma per il momento era già contento così. Gli bastava (e qui Owen sbatté più volte le palpebre e fece una voce mielosa) “perdersi con gli occhi in quei capelli vellutati per ribollire dentro e provare una scarica di energia mai avvertita prima in tutta la sua vita”. («Stanotte mentre dormi ti tiro una secchiata d’acqua gelida, così impari!» esclamò Brian nell’ascoltare questa ricostruzione.)

Darkness, Leonardo Patrignani, DeA Planeta. Owen dirige il giornale scolastico. Brian colleziona fumetti. Haly non vede l’ora di andarsene da Little Crow. È il luogo dov’è di fatto imprigionata in una casa-famiglia dal momento in cui i suoi genitori, in circostanze tutt’altro che chiare, sono passati a miglior vita. Lei però non vede l’ora di trovarla su questa terra una vita migliore, e dunque progetta una fuga. Nel momento in cui tuttavia la mette in pratica, la città è come avvolta da una coltre che obnubila ogni cosa e che le impedisce di abbandonarla. I tre ragazzi, amici sinceri, iniziano dunque a indagare e darsi da fare, e… Brillante, divertente, intelligente, profondo, semplice ma niente affatto banale.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...