Libri

“Calma e quieta è la notte”

81IlRNzKWML._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Fulgenzio lo guardava con un misto di adorazione e meraviglia.

Calma e quieta è la notte – La leggenda dei bagni di Szigetvár, Vittorio De Martino, La lepre edizioni. Se l’attesa del piacere è essa stessa il piacere, secondo alcuni, che cosa si può dire allora dell’attesa della morte, quando tutto ormai sembra deciso, sancito, segnato, stabilito, sicuro, ineluttabile? È il millecinquecentosessantasei, l’esercito di Solimano circonda un borgo magiaro, laddove si trovano dei bagni turchi, evidentemente deserti, data la situazione. Lì si rifugia un uomo. Anziano. Che sente la fine prossima, e nella solitudine attende che il fato si compia, che tutto finisca. In realtà però c’è un ragazzo. Che inizia a raccontargli una storia. E… Emozionante, da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...