Libri

“Gioventù che muore”

81v4etqMs4L._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Furono allegrissimi, ma quello stesso giorno egli ritornò dalla città…

Gioventù che muore, Giovanni Comisso, La nave di Teseo, con una prefazione di Paolo Di Paolo. Vissuto fra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, scrittore cui è intitolato un prestigioso premio letterario, nipote del generale Tommaso Salsa, sodale di D’Annunzio nell’impresa di Fiume di cui raccontò nella sua prosa, anche, per il tramite di velate ma non oscure allusioni, la vita gay, libraio e commerciante d’arte che nella vita si legò sia a uomini che a donne, Giovanni Comisso torna sugli scaffali delle librerie. Il racconto che si sviluppa in queste pagine dense di senso, raffinatissime, ammalianti e imperdibili è quello, pure simbolico, del sentimento ostinato che cresce giorno dopo giorno fra Adele, quasi trent’anni, benestante, borghese, annoiata, e Guido, ventenne, irrequieto, bramoso di vita e in fuga dall’arruolamento sulle colline in quel millenovecentoquarantatré che odora di fine del mondo, di un mondo, di un’epoca. E… Da non lasciarsi sfuggire per nessuna ragione.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...