Libri

“Le isole dei pini”

61y5XB38SsL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Gilbert, dal canto suo, si ricordò di un’altra poesia dov’era detto che spaccare il ciliegio per trovare i fiori è il modo di procedere sbagliato.

Le isole dei pini, Marion Poschmann, Bompiani, traduzione di Dario Borso. Autrice sia in prosa che in poesia, nativa di Essen, nella Renania Settentrionale-Vestfalia, docente, con questo romanzo è entrata nientedimeno che nella prestigiosissima shortlist del Man Booker International Prize: con pieno merito, verrebbe assolutamente da dire leggendo queste pagine dense di senso in cui dipinge con tinte vividissime e una lingua alta, raffinata, cesellata, lirica, bruciante e molteplice un apologo che stimola la riflessione e l’empatia sul cambiamento e sul desiderio di esso che è sempre presente e anima ognuno di noi nella ricerca della propria felicità. Gilbert Silvester è stato tradito: dalla moglie, ma solo in sogno, nella realtà dal mondo dell’accademia che lo vilipende e lo relega allo studio dell’influenza delle rappresentazioni della barba nel cinema: così fa quello che molti vorrebbero, prende e parte balzando sul primo aereo disponibile. Che lo porta in Giappone, dove… Monumentale.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...