Libri

“Guardando il sole”

61sA62c8AVL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Di tutte le ragazze di Gregory, Rachel era sempre parsa la più improbabile.

Guardando il sole, Julian Barnes, Einaudi. Traduzione di Daniela Fargione. Scrittore britannico campione del postmodernismo e pluripremiato in lungo e in largo in giro per il mondo con numerosi riconoscimenti, Julian Barnes, cui si deve Il senso di una fine, poi diventato un film con Charlotte Rampling, anche critico cinematografico, fratello di uno dei più importanti studiosi di filosofia di lingua inglese e autore pure, come Dan Kavanagh, dal nome della moglie scomparsa undici anni fa, torna in libreria con un’opera straordinaria, che si fonda sulle domande di fatto di poca importanza e senza risposta che si pone una donna, che conosciamo bambina, ragazza, adulta, anziana nel corso di un secolo di vita, più o meno, che attraversa l’esistenza con inquieta noncuranza e al tempo spesso testimonia la consapevolezza della necessità di saper ben osservare il mondo nella sua interezza, finanche il sole, che rende ciechi se non ci si scherma opportunamente, per godere del sempre nascente miracolo della bellezza inaspettata e salvifica. Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...