Libri

“La grande occasione di Martin Sparrow”

81xvYWugEnL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Si tirò su e rimase ad ascoltare, ancora una volta, il silenzio.

Il fiume Hawkesbury, settantacinque miglia di acque utilizzate anche come principale via per il trasporto delle vettovaglie nel Nuovo Galles del Sud, nell’anno del Signore milleottocentosei, a diciassette anni dall’esplorazione delle sue sorgenti, quando l’Australia di aborigeni, marsupiali ed eucalipti è stata da non molto, nuovissimo continente quale è, scoperta, per così dire, e resa colonia penale per i più indesiderati tra gli indesiderabili dell’impero di sua maestà britannica, quintessenza della protervia occidentale, al tempo del massacro di Lauria, della sconfitta inglese a Rosetta contro gli egiziani e dell’emanazione del cimiteriale editto napoleonico di Saint Cloud, esce dagli argini e inonda, nel mese di marzo, che nell’emisfero australe ha un clima per noi settembrino, le terre della fattoria di Martin Sparrow, il protagonista di questo sensazionale romanzo che arriva in Italia grazie alla meritoria e giovanissima casa editrice Jimenez, raffinata come l’idea che è il sostrato del suo nome, il luogo inesistente e mitico vagheggiato nelle Tre sepolture di e con Tommy Lee Jones, scritto nientedimeno che da Guillermo Arriaga, che compare anche nella pellicola insieme a Melissa Leo e tanti altri. Ma after the flood comes the reckoning, recita del resto il sottotitolo originale di questo vero e proprio making of, che è infatti la definizione, perfetta, che ha scelto di attribuire sin dall’intestazione a questo Bildungsroman pluristratificato l’autore, storico di chiarissima fama e pluripremiato che esordisce mirabilmente nella narrativa propriamente detta con questa solenne opera un po’ western, un po’ romanzo d’amore, un po’ epica picaresca di frontiera e mutamento: La grande occasione di Martin Sparrow (Peter Cochrane, cui si deve anche la celeberrima serie tv narrata da John Stanton Australians at war, la cui storia è onusta di trofei), traduzione, eccellente, di Gianluca Testani, è infatti il travolgente e monumentale racconto di un uomo – un ex galeotto – solo, senza soldi, senza fortuna, senza speranza. Ma… Imprescindibile.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...