Libri

“Il telefono rosa”

41U-cq5GHSL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

E la storia italiana non cambia con le leggi, come da sempre ripetono le donne…

Il telefono rosa – Una storia lunga trent’anni, Carla Cucchiarelli, Castelvecchi. I proventi delle vendite andranno a sostegno del telefono rosa. Carla Cucchiarelli è giornalista e scrittrice, ha una chiara impostazione divulgativa, la sua prosa è critica, semplice, lineare, chiara, limpida, asciutta, intensa, efficace, informa con dovizia di particolari e con passione, senza lasciare nulla al caso, né zone d’ombra. La sua storia è una vicenda di impegno costante, quotidiano e sincero, di professionalità e di dedizione a quello che non è, con ogni evidenza, un mero, ammesso e non concesso che l’attributo in questione sia adeguato al contesto, mestiere, ma un ruolo sociale importante nell’ambito della collettività, soprattutto in difesa di chi, altrimenti, non avrebbe voce. Spesso ciò che più conta infatti viene relegato ai margini, perché disturba il quieto vivere, costringe a riflettere: la violenza nei confronti delle donne, che ancora oggi nella nostra società si trovano sovente ad affrontare, come certo molti altri, situazioni di disparità e sopruso, è una ferita gravissima che mina la salute del nostro mondo, e che uccide. Eppure è un male cronico a cui si rischia di essere finanche assuefatti: abbassare la guardia, però, è un errore e una colpa, così come lo è considerare questo come un problema che riguarda solo metà della società, e non, come invece è, tutti. Contro la violenza nei riguardi delle donne da anni si adoperano con abnegazione commovente i volontari del telefono rosa: questo libro è per loro. E per noi. Semplicemente necessario.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...