Libri

“C’era una volta un’Isola”

51oNo-sskjL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

La moglie di Nanéto rimase per molti mesi tutta sola in casa con gran piacere dei maschi vicini e lontani perché dicono che fosse una gran bella donna, specialmente di sotto.

C’era una volta un’Isola – Storie della pellagra e altri racconti, Pino Sbalchiero, Ronzani. Introduzione di Ilvo Diamanti, sociologo, politologo, saggista, docente ordinario di storia della politica, collaboratore con numerose testate, membro della Commissione parlamentare sull’intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio etnico e molto altro, nonché, trasferitosi appena adolescente per motivi familiari nel Vicentino, terra natia del padre, dove conobbe personalmente e rispettò, pur, o forse meglio soprattutto, e a maggior ragione in quanto avversario politico, Pino Sbalchiero, sindaco tra gli anni Cinquanta e Sessanta (e poi consigliere provinciale e votatissimo assessore regionale), ritratto anche in una foto con uno dei numi tutelari dell’Unione Europea e non solo come Willy Brandt, proprio di Isola Vicentina, e raffinato uomo di cultura e testimone dell’identità dei suoi luoghi. Disegni – bellissimi – di Vico Calabrò. In questa raccolta Sbalchiero ritrae in maniera oltremodo vivida e vieppiù appassionante un mondo che esiste oramai forse solo nei vagheggiati ricordi, eppure le rimembranze e l’immaginario collettivo sono ciò che ci rendono vivi: da leggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...