Libri

“L’inverno del Texas”

41nUREpw8nL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Non sapeva di cosa si stesse scusando esattamente. Del fatto che avesse pensato il peggio di sua madre? O della sua intenzione di ridurre Neil in poltiglia? Forse perché Riley aveva detto che c’era qualcosa di sbagliato in loro? Qualunque cosa fosse, voleva sfuggirle, perciò caracollò fuori dalla porta sorpassando una manciata di clienti sbigottiti, e poi fu fuori, al sole.

L’inverno del Texas, R. J. Scott, Triskell, traduzione di Rita Demaria. Per Riley sembra davvero non esserci mai pace: il passato, d’accordo, è noto, non passa mai del tutto, anzi, ma per lui pare realmente che i tormenti, i ricordi, i pericoli, le preoccupazioni, le sorprese niente affatto gradite, i dispiaceri, i dolori e i problemi si dipanino senza soluzione di continuità nella sua esistenza. E stavolta rischia di perdere, oltre alla propria reputazione, anche l’amore faticosamente conquistato: la fiducia è del resto un bene prezioso facilissimo a perdersi, la pazienza una virtù dai limiti invalicabili. E… Avvincente.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...