Libri

“Rinata”

41kd6LnchxL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

È finito il tempo di scrivere per intrattenere gli altri.

Rinata – Diari e taccuini 1947-1963, Susan Sontag, Nottetempo, traduzione di Paolo Dilonardo. A cura di David Rieff. Il primo dei volumi dedicati a questa straordinaria figura di intellettuale indagata attraverso le sue stesse parole, vergate su diari e taccuini, racconta dei primi passi nel mondo di colei che, sepolta nel cimitero di Montparnasse, ha indagato in vita con insuperata maestria temi che ne hanno caratterizzato senza dubbio l’esistenza e che le sono stati per sempre assai a cuore, come la famiglia, l’omosessualità, il matrimonio, la maternità, l’ebraismo: impariamo a conoscerla come una quattordicenne curiosissima del mondo, brillante come una pietra preziosa, e le stiamo accanto finché, alla soglia dei trent’anni, le sue opere non cominciano a essere pubblicate… Da non perdere.

Standard

2 risposte a "“Rinata”"

  1. Pingback: “La coscienza imbrigliata al corpo” | Convenzionali

  2. Pingback: “L’amante del vulcano” | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...