Libri

“Vivian”

VIVIAN_piatto+fascettadi Gabriele Ottaviani

Invecchiando ci si ritrova all’improvviso con il proprio elmetto di capelli grigi e lo scudo degli anni. La cattiva coscienza degli altri e il senso di colpa da piluccare. Vivian è immune da queste cose. Vivian è immune, in generale.

Vivian, Christina Hesselholdt, Chiarelettere, traduzione di Ingrid Basso. Una delle più acclamate scrittrici della letteratura del profondo nord si cimenta, con brillantezza, ironia, originalità, intelligenza, garbo e scintillante spirito con la vicenda biografica di una donna di cui racconta lo sguardo, benché costei rimanga sempre nascosta, al di là della macchina fotografica. Immortalare ciò che vede è infatti una passione, sin dai tempi dei primi esperimenti sulle Alpi che contornano per lo meno in parte la nazione natale di Balzac, Eiffel e milioni di altri illustri personaggi, per Viv, ossia Vivian, Vivian Meier. In seguito al ritrovamento quasi casuale delle sue fotografie a un’asta di Chicago infatti quella che era sempre parsa essere solo e soltanto un’anonima bambinaia presso le famiglie della borghesia americana è diventata, dopo la morte, una delle più amate fotografe di sempre, che con centinaia di migliaia di scatti, spesso catturati di nascosto, ha rivelato i volti del mondo: da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...