Libri

“Luce”

unnameddi Gabriele Ottaviani

«Tienilo tu,» mi aveva detto «io l’ho ascoltato tante di quelle volte che ho finito per consumarlo.» Ed era proprio così. Le tracce di quel quarantacinque giri erano talmente scavate dalla puntina che i brani venivano continuamente interrotti da fastidiosi saltelli. Sulla copertina del disco appariva Patti Smith in canottiera, con lo sguardo rivolto al basso mentre con le mani si reggeva i capelli. Le donne di quegli anni erano delle vere eroine. Semplici e feroci. Ancora non avevano l’abitudine di radersi le ascelle. Non ne avevano bisogno per esaltare le loro doti. A piedi scalzi, alzandomi sulle punte, facevo partire la traccia che avrebbe reso memorabile sia l’artista che l’album: Because the Night. In quel preciso momento, nella mia stanza non c’era spazio per nient’altro. C’eravamo soltanto io, la voce di Patti Smith e le sue note alte…

Luce, Bettina Bartalesi, Gianluca Di Matola, Clown bianco. Il padre non fa nulla. I fratelli sono due perdigiorno. Il volto della madre probabilmente è l’illustrazione ideale per un dizionario che volesse allegare un’immagine al lemma “succube”, nel suo caso declinato al femminile singolare. Luce ha tredici anni nel millenovecentosettantotto, quando le Brigate Rosse rapiscono e ammazzano Moro e l’Italia è ben diversa da quella che le sembra di scorgere: del resto è come se osservasse il mondo attraverso uno specchio deformante, la lente del microcosmo rassicurante eppure non privo di scintille, come brace che soggiace alla cenere, della provincia in cui risiede. Forse vorrebbe un’altra vita. Forse vorrebbe un’altra famiglia. Forse le pare di trovarla. E… Intenso, formidabile, caratterizzato fin nel più minuto dettaglio, compiuto come raramente capita di leggere, a maggior ragione per il fatto che due voci si amalgamano in maniera davvero elegante e solida nella costruzione variopinta della trama, è un ottimo romanzo che si legge con passione, una storia avvincente e intrigante di riscatto sociale con una protagonista che persiste nella memoria e la cui immagine vellica la potenza delle emozioni.

Standard

Una risposta a "“Luce”"

  1. Pingback: “Intenso, formidabile”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...