Libri

“La rivoluzione americana”

416jEKkF-sL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Nell’inverno 1775 la spedizione americana contro Quebec fallì miseramente…

La rivoluzione americana, Tiziano Bonazzi, Il Mulino. Molti non l’hanno considerata né ancora la considerano una vera e propria rivoluzione, tanto che quando si pensa a questo termine di norma alla mente sovvengono con maggior probabilità e frequenza di primo acchito immagini ambientate dall’altra parte dell’Atlantico rispetto ai lidi su cui giunsero i pellegrini della Mayflower, ossia in Francia al tempo dei sanculotti o al massimo in Russia quando si abbatte, non senza carneficine varie, il regime pur protervo e repressivo degli zar: altri invece la considerano il vero caposaldo della libertà. Anche se non ha dato vita a una vera e propria democrazia, perché le varie élite si sono messe di traverso. La rivoluzione americana, che in Italia a scuola di solito si studia, come del resto la guerra di secessione, che si conosce più per Via col vento che non per altro, poco e male, è in realtà un evento complesso e variegato, che pose le basi per uno stato liberale di decisa impronta illuminista, pur con tutti i limiti dell’epoca, l’incipit della modernità politica piena di difetti e contraddizioni che ancor oggi viviamo: il saggio è agile, approfondito, da leggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...