Libri

“Racconti scelti”

41z3-VRZD-L._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Non poteva proprio immaginare che sua moglie fosse contenta: lo era così di rado…

Racconti scelti, William Trevor, Guanda, traduzione di Laura Pignatti, introduzione di John Banville. Per amore di Ariadne, Caffè con Oliver, I figli dell’editore, Sabato d’agosto, Il passato lontano, Il signor McNamara, Sole d’autunno, I fatti di Drimaghleen, Il terzo incomodo, Luna di miele a Tramore, Il campo di Kathleen, Tre persone, Gli scapoli delle colline, La veglia con il morto, Una sera fuori, Soldi a palate, Un dettaglio insignificante, La stanza, Una relazione perfetta, I figli: scrittore e drammaturgo irlandese vissuto a cavallo tra il novecento e il secolo successivo, Trevor, autore prolifico e dallo straordinario palmarès, che con ogni probabilità avrebbe meritato di essere insignito del più importante fra tutti gli allori, ossia il premio Nobel, cui più volte si dice sia stato accostato, nel novero dei papabili, membro del celebre collettivo Aosdána, ha una scrittura magnifica e preziosa, che fa rassomigliare le sue opere a espressioni artistiche neoclassiche, almeno secondo la definizione del Winckelmann, ovverosia dall’apparenza quieta ma agitate nel profondo da drammatiche e sensuali passioni. È il cantore della vita e del dolore, con un lessico delicato, nostalgico, malinconico e suadente: da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...