Libri

“Utopia del software libero”

5135tojJZBL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Questo esempio mette in evidenza una seconda logica, caratteristica dell’economia open source: la messa in comune dei vari settori R&S (Ri­cerca e Sviluppo) fra le grandi imprese del settore informatico. Oggi, moltissimi progetti famosi – soprattutto Apache e Linux – sono infatti finan­ziati e aiutati da grandi imprese, che vedono in essi il mezzo per produrre a spese ridotte software di base, che altri possono in seguito integrare ai propri prodotti. L’esempio di Linux è lampante, visto che la maggior parte del codice è ormai scritto da dipendenti di imprese come Red Hat, Intel, Novell, IBM, Google o Oracle.

Utopia del software libero – Dal bricolage informatico alla reinvenzione sociale, Sébastien Broca, Mimesis, a cura di Giorgio Griziotti. Traduzione di Paolo Missiroli. L’informatica è per antonomasia uno straordinario strumento di conoscenza, innovazione, libertà: ma naturalmente è anche un grande mercato, un’opportunità di arricchirsi in termini non solo teorici ma anche decisamente pratici, per non dire prosaici. Del resto che il capitale svolga un ruolo fondamentale e imprescindibile all’interno della nostra società afflitta da una sempre più marcata sperequazione, che pure, giustamente, si interroga per quel che concerne la dimensione etica dell’economia, è un dato di fatto incontrovertibile: così come non si può negare, a meno di rifiutare la verità o di essere per interesse in malafede, che sia raro che gli ideali e la realtà possano procedere a braccetto di pari passo senza conoscere la necessaria arte del compromesso. Il testo, divulgativo, dotto, ampio, chiaro e articolato scritto con bella prosa dal celebre sociologo e docente di Scienze dell’informazione e della comunicazione presso la prestigiosa Università Paris 8 indaga il ruolo degli hacker e degli imprenditori a confronto con chi fa del pensiero critico e della salvaguardia dei beni primari per la comunità una ragione di vita e d’impegno. Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...