Libri

“Tutankhamon – Il fanciullo”

515VN+P7fGL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Tutankhamon avvertì un fremito in tutto il corpo, quando le dita della ragazza arrivarono alla sua erezione. Selusesh mosse la mano e gli solleticò l’inguine, risalendo con lentezza, lasciandogli assaporare ogni goccia di piacere. Tutankhamon inarcò la schiena ansioso di penetrarla, di porre fine a quella tortura e abbandonarsi finalmente a lei.

Tutankhamon – Il fanciullo, Valery Esperian, Fanucci. Dodicesimo re della diciottesima dinastia del nuovo regno, è assurto al trono egizio in giovanissima età, tra i nove e i dieci anni. Aveva numerosi problemi di salute, la sua vita è stata breve, altrettanto corto, con ogni evidenza, il suo regno, che quindi non si è distinto all’atto pratico per nessun accadimento di particolare rilevanza: eppure il suo nome è fra i più conosciuti tra tutti quelli, spesso assai complessi, dei faraoni, la sua presenza nell’immaginario collettivo è forte. Soprattutto per motivi legati alla superstizione, al presagio di una maledizione che pare aver accompagnato per intero la sua esistenza e quelle di coloro che a vario titolo si sono accostati alla sua figura, che Valery Esperian racconta con prosa semplice, chiara, limpida, avvincente.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...