Libri

“Pizzeria Vesuvio”

51Pr60EiUJL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Io ho annuito e lui se n’è andato. Nella mezz’ora successiva, ho meditato su come avevo gestito male il caso di Natalia. Avrei dovuto prevedere che sarebbe successo qualcosa di simile. Probabilmente, non l’avevo mandata via nel modo giusto. Mi davo la colpa e, ogni tanto, davo la colpa a lei. A un certo punto, mi sono accorto che avevo paura. L’indignazione mi aveva impedito di percepirlo subito.

Pizzeria Vesuvio, Walter Riso, Newton Compton. Traduzione di Marta Lanfranco. Sessantasette anni fa un vagito squarcia la tersa azzurrità del cielo di Napoli in cui si staglia la mole del vulcano che nel settantanove dopo Cristo ha distrutto in un sol colpo Ercolano e Pompei: nasce Andrea. Che però in men che non si dica è insieme ai suoi genitori al di là dell’oceano, a Buenos Aires, dove la famiglia Merola è attesa dallo zio Giovanni, che promette un futuro migliore, fatto certo di lavoro, ma anche di soddisfazioni: la pizzeria Vesuvio è una splendida, profumata, chiassosa, coloratissima realtà, piena, in tutte le accezioni del termine, di sapori. Non è facile però trovare il proprio posto nel mondo, e Andrea lo sa bene… Un’epopea emozionante e commovente, un apologo impeccabile della nostalgia. Una vera delizia.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...