Libri

“Lungo l’oceano del tempo”

9788880033097_0_0_300_75.jpgdi Gabriele Ottaviani

Che bella liberazione, la sgualdrina…

Lungo l’oceano del tempo, George Mackay Brown, Tranchida, traduzione di Antonella Silvestro. Finalista al Booker prize del millenovecentonovantaquattro e premiato come miglior libro scozzese dell’anno dalla Saltire Society narra la storia, ambientata a partire da circa ottant’anni fa nelle Isole Orcadi, di Thorfinn Ragnarson, figlio di un contadino, che tutti trattano da inetto perché sogna sempre a occhi aperti e si immagina di essere, che so, un vichingo sulla rotta per Bisanzio. Ma poi arriva la seconda guerra mondiale, viene mandato al fronte, imprigionato, inizia a scrivere dei suoi viaggi immaginari, torna sulla sua isola e… Semplicemente perfetto sotto ogni punto di vista: un’epifania.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...