Libri

“Brividi immorali”

41Aj4dReSfL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Fino alla fine della primavera patisce, senza rassegnazione, il muto ostracismo cui è stata condannata dall’amica, e solo all’inizio dell’estate osa compiere i primi passi verso un cauto riavvicinamento. Un caldo pomeriggio, al ritorno da scuola, Rosanna le permette di accompagnarla fino al portone del suo palazzo. Trovandolo aperto, le due ragazzine salgono insieme sul terrazzo condominiale, dove rimangono un lungo momento senza parlare, a guardare la distesa di spighe mature che il vento muove come onde dorate, mentre il filo sottile della loro amicizia comincia forse faticosamente a riannodarsi. Qualche giorno dopo, lei e Rosanna scortano insieme la bisnonna cieca durante una passeggiata fra gli ulivi dell’antica fattoria, dietro l’ultimo gruppo di palazzine che fronteggia la campagna. E la settimana successiva Milena è infine riammessa in casa dell’amica. Quando suona al portone per la prima volta dopo tanto tempo, il cuore le batte forte, e al citofono la sua voce vacilla in una gracchiante sospensione, interrotta, finalmente, dal trillo sordo del pulsante che fa scattare la serratura. È un pomeriggio feriale, e il padre e lo zio sono fuori nei campi. La bisnonna cieca sonnecchia nel tinello, e la madre, la sorella e la nonna vanno e vengono con operosa indifferenza. Il ticchettio sgranato dell’orologio a muro amplifica il silenzio.

Brividi immorali – Racconti e interludi, Laura Morante, La nave di Teseo. Che sia una brava e celebre attrice e regista dalla carriera lunga e onusta di trofei è cosa nota: basti pensare a Oggetti smarriti, La tragedia di un uomo ridicolo, Sogni d’oro, Colpire al cuore, Bianca, Un uomo sotto tiro, La valle fantasma, Luci lontane, I ragazzi di via Panisperna, Un amore di donna, Corps perdus, Un jeu d’enfant, Turné, Tracce di vita amorosa, La camera da letto, La voix, Io e il re, Ferie d’agosto, Marianna Ucria, Lo sguardo dell’altro, Coppia omicida, Film, L’anniversario, Liberate i pesci!, Prime luci dell’alba, La stanza del figlio, Hotel, Vajont, Ricordati di me, L’amore è eterno finché dura, Notte senza fine, L’estate del mio primo bacio, Cuori, Liscio, Il nascondiglio, Le avventure galanti del giovane Molière, Il grande sogno, Il figlio più piccolo, La bellezza del somaro, Appartamento ad Atene, Ciliegine, Romeo and Juliet, Nessuno mi pettina bene come il vento, Ogni maledetto Natale, Se Dio vuole, Assolo, L’età d’oro, Boris e tanto altro ancora. Ora esordisce nella narrativa. Con talento sorprendente. Perché osserva e analizza il mondo con precisione certosina: tradimenti, delitti, amori, amanti, misteri, segreti, violenza, cattiveria, crudeltà, passione, tenacia, gioia, dolore, fiducia, speranza… Senza mai dimenticare l’ironia. Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...